Attacco kamikaze in Mali, la condanna di Hollande...




Il presidente sdegnato per l'attentato kamikaze nel quale sono rimaste uccise 47 persone a Gao.



Terrore in Mali. Un’autobomba è esplosa in una base militare a Gao. Gao è la principale città del nord del Mali e rimane scenario di tensioni tra esercito e jihadisti nonostante l’intervento armato dei francesi nel 2013 e dei caschi blu delle Nazioni Unite della missione Minusma. Secondo la autorità maliane le vittime sono almeno 47.

Il presidente francese François Hollande "condanna senza riserve" l'attentato kamikaze nel quale sono rimaste uccise 47 persone a Gao, nel Mali, avvenuto in una base militare di gruppi armati firmatari dell'accordo di pace in Mali.
"Il presidente della Repubblica condanna senza riserve e con la massima fermezza l'attentato commesso questa mattina a Gao, nel Mali, che ha fatto diverse decine di vittime tra le forze riunite per partecipare ai processi ai pattugliamenti congiunti nel Nord del Paese", si legge in una nota dell'Eliseo.
"In queste dolorose circostanze, il Capo dello Stato esprime tutta la sua solidarietà al presidente (Ibrahim Boubacar) Keïta e a tutto il popolo maliano", aggiunge il comunicato della presidenza francese. Hollande "riafferma il pieno sostegno della Francia nel raggiungimento di accordi di pace e di riconciliazione in Mali", conclude la nota...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari