Testimonianza da Aleppo: sotto le bombe senza nulla, sopravviveremo per 10 giorni...




Hisham Scafe, attivista per i diritti umani: isolati, senza medicine, senza ospedali.



Non abbiamo nulla, ne medicine ne ospedali. "Possiamo andare avanti soltanto per una decina di giorni, e solo lo stretto necessario. Siamo isolati, non abbiamo alcun contatto con il mondo esterno..."
Questa la drammatica testimonianza che arriva da Aleppo, la città siriana ormai allo stremo, da giorni sotto violenti e indiscriminati bombardamenti continui nella parte est. Bombardamenti che non hanno risparmiato, nelle ultime, anche l'ultimo ospedale pediatrico. A parlare, raggiunto al telefono dal Giornale Radio RAI, è Hisham Scafe, attivista per i diritti umani di Aleppo.
"Nelle ultime 48 ore i bombardamenti sono aumentati - racconta - L'unico ospedale pediatrico funzionante di Aleppo est è stato completamente distrutto... tre piani... distrutti... Ci sono morti e feriti tra bambini e il personale medico...La situazione è catastrofica..." 
Hisham Scafe tiene il conto drammatico dei bombardamenti:"Abbiamo subito 210 raid. Nei bombardamenti sono andate distrutte quelle poche scorte di medicine che avevamo. Solo per qualche giorno potremo fare fronte alle urgenze. Siamo isolati dal mondo". Si calcola che ad Aleppo sotto le bombe ci siano da 25o a 400mila civili. Torna forte, ed inascoltata, la richiesta di corridoi umanitari...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA

Post più popolari