Filippine, la guerra alla droga di Duterte trasforma il carcere in paradiso...




Celle senza finestra, un bagno da dividere in 150. Eppure si è più sicuri qui e non fuori dove infuria la lotta alla droga del presidente.

                                                               Foto Damir Sagolj. Reporting by Andrew RC Marshall.



Celle senza finestre nel carcere di Manila. Così sovraffollate che i detenuti devono dormire in sale e scale e condividere la toilette con altri 150 uomini. La Reuters racconta la storia di Jason Madarang, in attesa di processo con l'accusa di uso di drog, uno dei tanti che dorme in luoghi affollati e afosi. Ma la "guerra alla droga" del presidente Rodrigo Duterte infuria oltre le mura di Quezon City Jail, e Madarang giura di essere fortunato.


"È più sicuro qui", ha detto al reporter. "Fuori di qui, se la polizia vuole ucciderti, ti spara, e poi dice che sei uno spacciatore di droga". E il caso è chiuso.

La polizia dice sempre di aver sparato solo ai sospetti per uso di droga nelle operazioni ufficiali. 


La crescente popolarità delle metanfetamine, droga a basso costo, ha fatto sì che nelle Filippine siano aumentati in modo esponenziale negli ultimi anni il numero dei tossicodipendente. Il presidente Rodrigo Duterte ha annunciato il pugno duro nella lotta ai narcotrafficanti con una “guerra” iniziata fin dal giorno del suo insediamento.


Quasi 2.300 tossicodipendenti e rivenditori sono stati uccisi in operazioni di polizia o da presunti 'vigilantes' da quando Duterte è entrato in carica il 30 giugno. 

Inoltre la linea dura del governo di Duterte contro la droga ha spinto 700mila persone a chiedere aiuto, tra centri e cure improvvisate. Ma anche i centri di recupero usano dei metodi discutibili (FOTO).


Altre migliaia sono stati arrestati, riempiendo le carceri già strapiene del paese fino a scoppiare.

Quezon City Jail è un carcere costruito per ospitare 800 detenuti.  Ora ci vivono 3.400 detenuti. Troppi. Per la sua area che è più o meno l' equivalente a tre campi da basket.



Philippines drug war turns jail into a haven

Manila, Philippines

(Globalist)





Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA