Usa e Gran Bretagna chiedono un cessate il fuoco immediato in Yemen...




Washington e Londra valutano anche nuove sanzioni per l'intervento di Mosca ad Aleppo. Putin: controproducenti.



Gli Stati Uniti e il Regno Unito richiedono un cessate il fuoco immediato in Yemen. Lo hanno annunciato il 16 ottobre a Londra il segretario di stato Usa John Kerry, il ministro degli esteri inglese Boris Johnson e l’inviato speciale delle Nazioni Unite per lo Yemen Ismail Ould Chelkh Ahmed. La coalizione militare guidata dall’Arabia Saudita che appoggia il governo yemenita contro i ribelli houthi è stata duramente criticata dopo che il 10 ottobre un attacco aereo ha colpito un funerale a Sanaa, capitale dello Yemen, uccidendo 140 persone.

Nuove sanzioni in arrivo per Mosca. In un clima diplomatico incandescente tra Usa e Russia che si accusano e si minacciano reciprocamente su vari fronti, dall'intromissione nelle elezioni Usa con la Cyber war agli stessi interventi in Siria, ecco cosa si apre sullo scenario internazionale. 
Stati Uniti e Gran Bretagna starebbero valutando di imporre nuove sanzioni economiche alla Russia per gli interventi ad Aleppo, la più colpita delle città siriane. 

Washington e Londra si sono espresse dopo un incontro a Londra con altri otto Paesi. Il Segretario di Stato americano John Kerry ha affermato che in Siria stanno accadendo orrori contro l’umanità su base quotidiana. Kerry e il ministro degli Esteri inglese Boris Johnson si sono detti speranzosi su uno sforzo diplomatico ma puntano anche a aumentare la pressione sulla Russia e sulla Siria per fermare i raid su Aleppo, e in questo senso hanno anche citato le sanzioni economiche. 

La risposta di Putin. "Eventuali sanzioni contro la Russia sarebbero controproducenti", ha replicato il presidente russo Vladimir Putin, secondo quanto riportato dall’agenzia Interfax. «Le sanzioni degli Stati Uniti non risolvono nulla (la crisi in Siria, ndr) sono soltanto mirate a contenere la forza della Russia. E non raggiungono mai lo scopo», ha aggiunto il leader del Cremlino che ha parlato oggi pomeriggio in India prima che da Londra arrivasse la notizia che Usa e Gran Bretagna stanno pensando alle nuove sanzioni...

(Globalist)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA