L’Isis usa donne e bambini per trasportare le armi nei punti caldi della battaglia...




I militanti dell’Isis impiegano donne e bambini per trasportare armi nella zona di guerra in Siria. Lo ha reso noto oggi lo Stato maggiore dell’esercito turco.




"I militanti dell'Isis, malgrado la maggior parte della popolazione ha abbandonato le zone di combattimento, usano le loro concubine e i loro figli per trasportare le armi nascondendole sotto gonne e hijab. Alcuni degli stessi militanti indossano indumenti femminili per unirsi a questi gruppi. Le nostre forze armate non aprono il fuoco su questi gruppi, trattandosi di civili, a meno che non siano loro ad aprire il fuoco nella nostra direzione" afferma il comunicato dello Stato maggiore delle forze armate turche, citato da RIA Novosti.

"L'operazione Euphrates Shield è molto difficile dal punto di vista territoriale e dei nemici. I terroristi che siamo pronti a catturare, si fatto saltare in aria. I problemi maggiori sono le bombe artigianali e le trappole esplosive, nonché il fatto che le forze d'opposizione sono meno addestrati e meno esperti dei terroristi" puntualizza il comunicato. Secondo lo Stato maggiore turco, il 70-80% delle perdite dell'Esercito siriano libero è legato alle bombe artigianali e alle trappole esplosive, che i militanti dell'Isis collocano sotto le macchine e le moto parcheggiate, nei fori di ventilazione, nelle finestre, in casa e perfino nei giocattoli per bambini...

(sputniknews)

Commenti

UNA SCUOLA PER ATMA